“Grandi Progetti Beni Culturali”:38 progetti e 3 nuove acquisizioni

È di 200 milioni di euro l’ammontare degli investimenti per i 38 nuovi progetti e le 3 nuove acquisizioni al patrimonio dello Stato contenuti nel Piano Strategico Grandi Progetti Beni Culturali varato dal ministro della Cultura, Dario Franceschini, che ha ricevuto il parere favorevole della Conferenza Unificata Stato-Regioni dopo il passaggio in Consiglio Superiore dei beni Culturali. I 199.076.000 euro sono destinati a finanziare 38 interventi di recupero e valorizzazione per 186.285.510 euro in 16 regioni italiane. Tra questi, 23 milioni di euro andranno al Palazzo reale di Napoli, 15 milioni al Maxxi e 14 al Vittoriano per l’adeguamento antincendio e 13.983.010 per il Complesso dell’antico ospedale grande degli Infermi di Viterbo. Ancora Roma con il Colosseo che riceverà 4,5 milioni di euro per gli interventi di restauro di Porta Libitinaria e Porta Triunphalis, poi nella Capitale il Complesso di San Michele avrà 2,5 milioni, Palazzo Poli riceverà 4,3 milioni e l’Archivio centrale dello Stato avrà 4,4 milioni. A Milano andranno 3,5 milioni per l’Anfiteatro con il Parco archeologico e 8 milioni per il Museo della Resistenza. Per il Museo egizio di Torino sono stanziati cinque milioni di euro, mentre altri 6,1 sono previsti per i Musei reali, Palazzo Madama, Archivio di Stato e Teatro Regio e per l’implementazione del distretto centrale dei Musei. Tre milioni di euro per l’ex convento Spirito Santo di Vibo Valentia, 3,5 milioni per il completamento del Museo Mitoraj a Pietrarsa, a Taranto 2.750.000 euro per interventi utili alla fruizione del Castello Aragone, mentre 890mila euro andranno al circuito dei Nuraghi e 1 milioni di euro saranno dedicati al Nuraghe Costa di Burgos.

E ancora, tre milioni di euro per l’Anfiteatro di Volterra, 4,6 milioni per l’Archivio di Stato di Firenze e 12 milioni di euro per la Villa Medicea dell’Ambrogiana a Montelupo Fiorentino. E poi cinque milioni di euro a Capri per la sua Certosa san Giacomo, 7,1 milioni per il Complesso monumentale del Santuario della santa casa di Loreto, cinque milioni per il Castello di Belforte e 3,3 milioni di euro per la Basilica di San Marco di Venezia, oltre a 4 milioni di euro per i Cortili Procuratie Nuove. A Villa Diana all’Isola della Gallinara tre milioni di euro, a Palazzo d’Avalos di Vasto 2,8 milioni, 1,6 milioni alla Basilica Cattedrale di Sant’Andrea a Mantova e due milioni alla Cattedrale Santa Maria Assunta a Cosenza. Alla latteria cooperativa di canale d’Agordo 1,8 milioni, al Museo Dario Fo e Franca Rame di Pesaro 2,3 milioni, a Palazzo baronale Colonna 2,4 milioni, 1,8 all’Antico episcopio di Assisi. Al restauro del magazzino ferroviario nord di Campo Fossoli andranno 500mila euro, all’ex carcere giudiziario di Melfi 4,5 milioni, alla città romana di Iulium Carnicum di Zuglio 1,2 milioni di euro, e altri due milioni di euro andranno alla Basilica di santa Maria in Vado, mentre per celebrare i 900 anni della Cattedrale di Santa Maria Assunta in Piacenza saranno stanziati 750mila euro.

“Trentotto interventi strategici, diffusi in tutta Italia, e tre nuove acquisizioni che confermano la centralità della cultura nell’azione di politica economica del governo”, commenta Franceschini, che sottolinea come “il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale è uno degli assi fondamentali su cui si fonda la crescita economica e sociale del Paese”. Gli interventi approvati oggi si incardinano nella strategia portata avanti dal Ministero della Cultura negli ultimi anni per favorire il rilancio della competitività territoriale del Paese e la crescita economica e sociale ponendo al centro i beni e i siti di eccezionale interesse culturale e di rilevanza nazionale che necessitano di interventi organici di tutela e riqualificazione, di valorizzazione e promozione culturale, anche nell’ottica dell’incremento dell’offerta turistico culturale.

Ti potrebbero interessare